FIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio FIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

Storia

  • documentiDocumenti FIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio


  • photogalleryFIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

  • videogalleryFIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

  • faqFIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

  • normativaFIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

LA STORIA DEL SETTORE TECNICO

Istituito nel 1959, il Settore Tecnico è l'organo della Federazione Italiana Giuoco Calcio con il compito di svolgere tutte le attività di formazione per migliorare il livello del gioco ad ogni livello. Prima di questa data, comunque, la FIGC prevedeva al proprio interno alcuni dipartimenti dedicati alla formazione degli allenatori. Già negli anni '30, infatti, la Società Italiana Preparazione Tecnici (SIPT) cominciò ad organizzare i primi corsi allenatori, effettuati a Firenze sotto la supervisione del Marchese Luigi Ridolfi, figura chiave nella politica sportiva italiana della prima parte del '900 e, successivamente, protagonista decisivo nella costruzione e nello sviluppo del Centro Tecnico di Coverciano. Nel 1940, la SIPT fu ulteriormente istituzionalizzata all'interno della Federazione, con la creazione della Commissione Preparazione Tecnica, che aveva il compito di formulare i programmi e gli indirizzi didattici dei vari corsi. Subito dopo la guerra, nel 1946, il nuovo statuto federale indicava nella Commissione Tecnica Federale, con sede a Roma, la struttura preposta alla preparazione ed alla formazione degli allenatori. Successivamente, nel 1953, la FIGC decise di trasferire la Commissione Tecnica Federale da Roma a Firenze, anche in virtù dell'imminente costruzione del Centro Tecnico di Coverciano.
Nel 1959, un anno dopo l’inaugurazione ufficiale del Centro, il nuovo Statuto della FIGC aboliva di fatto la Commissione Tecnica Federale ed istituiva il Settore Tecnico, indicandone la sua sede proprio a Coverciano. Nel corso degli anni il Settore Tecnico ha ampliato le sue funzioni all'interno dell'organigramma federale; si sono affiancate altre sezioni accanto alla Scuola Allenatori - che, nel frattempo, con il passare del tempo, ha ampliato la sua offerta formativa, prevedendo nelle ultime stagioni, oltre ai corsi per allenatori di calcio a tutti i livelli, anche l'istituzione di corsi per: allenatori dei portieri, preparatori atletici, allenatori di calcio a 5, direttori sportivi, collaboratori della gestione sportiva e osservatori calcistici. Nel 1974 venne istituito il Reparto Medico - diventato Sezione Medica nel 1983 - con il compito di sovrintendere all'organizzazione sanitaria della Federazione, predisponendo un apposito regolamento. Nel 1977 venne istituita una apposita sezione per lo sviluppo e la promozione del Nucleo Addestramento Giovani Calciatori (NAGC) - rinominata Sezione per lo Sviluppo del Calcio Giovanile e Scolastico nel 1983 - attraverso la formazione e la preparazione degli istruttori dei giovani calciatori e la definizione di linee guida nello sviluppo dell'attività giovanile in collaborazione con il Settore Giovanile stesso. Negli anni '70, inoltre, venne istituito anche il Centro Studi e Ricerche, con il compiuto di effettuare ricerche, promuovere attività di formazione culturale relativa al calcio ed organizzare corsi, convegni e seminari. All'interno della Sezione Medica, prima, della scuola allenatori, poi, e, infine, come sezione indipendente, è presente anche il Laboratorio di Metodologia dell'Allenamento e Biomeccanica applicata al calcio, con il compito di effettuare ricerche e studi sulla preparazione atletica.