FIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio FIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

SEZIONI

  • documentiDocumenti FIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio


  • photogalleryFIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

  • videogalleryFIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

  • faqFIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

  • normativaFIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

Laboratorio di metodologia allenamento e biomeccanica - Lab News3/3/2017

COME RIPRENDERE L'ATTIVITÀ DOPO LA SOSTA ESTIVA: UNA NUOVA RICERCA

È stata recentemente pubblicata sulla rivista specialistica ‘Journal of Human Kinetics’ una nuova ricerca condotta dal Responsabile del ‘Laboratorio di metodologia dell’allenamento’, Carlo Castagna, insieme a tre suoi colleghi dell’Università basca di Vitoria-Gasteiz, Daniel Castillo, Jesús Cámara e Javier Yanci.
La ricerca ha preso in esame 45 tra arbitri e assistenti spagnoli per studiare eventuali differenze nelle prestazioni atletiche tra la fine della stagione calcistica (T1) e l’inizio della nuova (T2). I risultati di questa ricerca sul cosiddetto ‘periodo di transizione’ sono trasferibili anche sui calciatori.
I 45 atleti presi in esame sono stati sottoposti a tre differenti test, sia alla fine della stagione che – dopo una pausa di nove settimane, dove comunque avevano seguito un iter di allenamento – all’inizio di quella nuova. Nello specifico, i test erano:
· un test sullo sprint lineare, in cui devono essere ripetuti per tre volte degli scatti di 30 metri, con un recupero di 90 secondi tra uno sprint e l’altro;
· MATF, un test sull’agilità in cui gli atleti sono chiamati a effettuare dei cambi di direzione per un totale di 20 metri di lunghezza;
· lo Yo-yo, un test che misura la resistenza ed in cui devono essere percorse, di seguito, più navette possibili di 20 metri l’una, entro un determinato tempo.
I risultati hanno mostrato un calo delle prestazioni degli arbitri, nel T2 rispetto al T1, per quel che riguarda i test sullo sprint e sull’agilità, mentre nello yo-yo hanno fatto registrare un miglioramento della loro performance di oltre il 13%, a differenza degli assistenti (che invece nel T2 hanno registrato un -3,36%). 

Questi risultati sottolineano la differenza di allenamento tra arbitri (impegnati maggiormente nella resistenza) e assistenti. Come però scritto nell’abstract della ricerca, “sono necessarie più ricerche per analizzare più dettagliatamente a quali esercizi sottoporre assistenti ed arbitri durante il ‘periodo di transizione’, sia per ridurre il gap negativo, fatto registrare ad inizio della nuova stagione negli sprint, che per migliorare i dati cardiovascolari degli assistenti alla ripresa dell’attività”.

Per leggere la ricerca completa, scarica l'allegato qui sotto

FIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio FIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio