FIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio FIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

SEZIONI

  • documentiDocumenti FIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio


  • photogalleryFIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

  • videogalleryFIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

  • faqFIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

  • normativaFIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

Laboratorio di metodologia allenamento e biomeccanica - Lab News13/4/2017

QUALI ESERCIZI PER MIGLIORARE LE CAPACITÀ ANAEROBICHE DEI CALCIATORI?

FIRENZE, 13 aprile 2017 – Il ‘Laboratorio di Metodologia dell’allenamento’ del Settore Tecnico sta portando avanti in questi giorni una nuova ricerca: lo studio descrittivo vuole analizzare quali siano i migliori mezzi di allenamento per migliorare la ‘long sprint ability’ nei calciatori. La LSA identifica la capacità anaerobica nell’atleta e solitamente prende in esame scatti con una durata temporale dai 10 ai 40 secondi. 
Quali sono quindi gli esercizi da far effettuare in allenamento che possano migliorare queste capacità anaerobiche nei calciatori? Lo studio, realizzato dal Responsabile del Laboratorio di Metodologia dell’allenamento, Carlo Castagna, insieme ai suoi assistenti, intende analizzare i dati (picco di lattato e massima potenza) di giocatori impegnati in un’attività di uno contro uno, su diverse densità di gioco: 300, 200, o 100 metri quadri.
Nell’attesa di poter ricavare questi dati sul campo di gioco, Castagna ed il suo staff hanno inizialmente valutato 20 ragazzi dell’Under 17 di Lega Pro del Prato per quel che riguarda la forza isocinetica e la loro massima capacità anaerobica, grazie a due macchinari in dotazione al Laboratorio: l’ergometro GenuPlus Easytech ed il nastro trasportatore non motorizzato Woodway Force.
Questi giovani calciatori saranno gli stessi atleti valutati nell’attività di uno contro uno, per studiare il loro comportamento del carico interno ed esterno nel corso dell’esercitazione.