FIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio FIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

SEZIONI

  • documentiDocumenti FIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio


  • photogalleryFIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

  • videogalleryFIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

  • faqFIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

  • normativaFIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

Laboratorio di metodologia allenamento e biomeccanica - Lab News9/3/2018

QUALI METODI PER CALCOLARE LA FREQUENZA CARDIACA MASSIMA DI UN ATLETA

Il responsabile del ‘Laboratorio di metodologia dell’allenamento’ del Settore Tecnico, Carlo Castagna, sta elaborando in questi giorni i dati estrapolati da una nuova ricerca, condotta in collaborazione con la collega Susana Cristina Araujo Povoas dell’università portoghese di Maia.
 
Si tratta di uno studio condotto su sessantasei calciatori amatoriali, per scoprire quale sia la maniera migliore per calcolare la frequenza cardiaca massima di un atleta, in maniera tale da poter poi valutare il carico interno massimo da proporre in allenamento.
Sono state messe a confronto cinque metodiche per estrapolare dati: test da laboratorio, partita, yo-yo intermittent endurance di level 1 e level 2, e lo yo-yo recovery.
È interessante notare come i test da campo abbiano prodotto valori superiori a quelli estrapolati in laboratorio e il tema di maggiore rilievo emerso in questa ricerca è il fatto che sia necessario adottare più metodi per verificare l’effettiva frequenza massima cardiaca nell’atleta.
Nonostante la ricerca abbia preso in esame esclusivamente calciatori amatoriali, questi dati sono traslabili anche su atleti professionisti.