FIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio FIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

  • documentiDocumenti FIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio


  • photogalleryFIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

  • videogalleryFIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

  • faqFIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

  • normativaFIGC Settore Tecnico Coverciano - Federazione Italiana Giuoco Calcio

Ufficio stampa21/11/2017

PRINCIPI E METODI NELL’ALLENARE IL SISTEMA DI GIOCO 1-4-2-3-1

È da oggi disponibile, alla sezione ‘documenti’ sul sito del Settore Tecnico, la tesi con cui Fulvio Fiorin si è abilitato come ‘Allenatore Professionista di Prima Categoria’ all’ultimo Master UEFA Pro.

Il lavoro – dal titolo ‘L’allenamento per principi dell’1-4-2-3-1’ - analizza questo sistema di gioco e lo fa attraverso un discorso ampio e complesso, che parte dalla metodologia che un allenatore deve sempre considerare come cardine del proprio lavoro, come sottolineato dallo stesso sottotitolo della tesi: ‘Un sistema di gioco tra metodo, filosofia, gestione, comunicazione e tecnologia’.

Attraverso gli anni di esperienza sul campo, Fiorin evidenzia come "l’allenatore sia un formatore e un ricercatore che deve avere coraggio per rischiare ed essere innovatore. I principi del calcio non cambiano, ma l’interpretazione e i metodi di allenamento si evolvono". 
E come rimarca anche nelle conclusioni della sua tesi, "se oggi allenassi come 25 anni fa, significherebbe non essere cresciuto né migliorato. Il calcio non cambia nei principi o nelle regole d’azione, ma nell’interpretazione e nella metodologia".

Il lavoro di Fulvio Fiorin si divide in due: una prima parte più filosofica e metodologica, ed una seconda dedicata agli aspetti pratici, in cui vengono anche proposte alcune esercitazioni per l'allenamento.
Lavori improntati sull’1-4-2-3-1, ma – come commentato dallo stesso autore – "non esiste un sistema migliore di un altro.
Oggi un allenatore moderno e flessibile (…) è in grado di far gareggiare la squadra con più di un sistema. 
Spesso un Mister che cambia viene però criticato per mancanza di identità tattica e di idee. Ma (…) l’identità non si esprime con movimenti schematizzati. 
Se si lavora sui principi, sarà più facile cambiare sistema in base alle esigenze e all’efficacia, senza modificare l’identità di squadra".



L’autore
Fulvio Fiorin, allenatore classe 1962, è da quest’anno alla guida dell’Ascoli in Serie B.
In precedenza è stato collaboratore di Filippo Inzaghi al Milan e vice di Giuseppe Sannino alla Salernitana.
Dal settembre di quest’anno è un ‘Allenatore professionista di prima categoria’, dopo aver frequentato il Master Uefa Pro a Coverciano.